Floriana Ferrara

Mi chiamo Floriana e lavoro per IBM dal 1995. Perciò sono un IBMer.

Quando ho visto per la prima volta un PC me ne sono innamorata, era un IBM PS/2 . Avevo 13 anni, passavo ore a programmare in Basic.
Il mio sogno nel cassetto divenne: lavorare in IBM e sono riuscita a realizzarlo.

Sono cresciuta con un bellissimo poster sul mio letto, la mia “rock star” era Einstein.
L’IBM ha creduto nelle mie idee, le ha trovate innovative e le ha brevettate, a sue spese, così sono diventata un Master Inventor che è un importante riconoscimento nella nostra azienda.
C’e chi pensa che essere nel settore informatico sia un lavoro freddo, io penso invece che essere un informatico significhi essere creativi, innovativi e fantasiosi.
Per me l’informatico è un “moderno artista”; la tela è il computer, la tastiera è il pennello e i linguaggi di programmazione sono i colori.

Paul Klee diceva: "il disegno e' l'arte di condurre una linea a fare una passeggiata", parafrasandolo direi che “il programma è l’arte di condurre un bit a fare una passeggiata”.

IBM sostiene e incentiva le idee innovative attraverso un programma che si chiama Incubator: io ho sottomesso la proposta di un progetto chiamato “blood donation”. Il punto di partenza di "blood donation " era quella di risolvere il problema degli ospedali di reperire donatori in caso di emergenza sangue.

Perciò ho pensato ad una applicazione web che a fronte di una richiesta di sangue di un certo gruppo di un ospedale fosse in grado di identificare un gruppo di donatori idonei (con stesso gruppo, più vicini territorialmente e che non avessero donato di recente), i quali venivano informati tramite SMS dell'emergenza.

L’IBM ha accettatto e supportato la mia idea, i miei colleghi hanno lavorato come volontari per poterlo implementare e tramite la fondazione IBM siamo andati ad offrire questa applicazione agli ospedali italiani.

E' stata una bellissima esperienza perchè IBM mi ha permesso di portare avanti un progetto “sociale”, mettendomi a disposizione la tecnologia e la collaborazione di colleghi con grandi competenze.