Valentina Pizzo

Ciao! Sono Valentina, ho 22 anni e attualmente sono iscritta al corso di laurea triennale in Informatica all’università La Sapienza di Roma.

Con un diploma di maturità preso ad un liceo classico linguistico, dove la matematica (e tantomeno l’informatica) non è certo materia d’indirizzo, ho deciso comunque di intraprendere questo percorso. Avevo voglia di mettermi alla prova, di entrare in questo mondo che mi era totalmente sconosciuto ma che mi incuriosiva molto, pur sapendo che la strada non sarebbe stata affatto facile.
Le difficoltà, soprattutto il primo anno, sono state molte! In particolare perché di programmazione non sapevo assolutamente nulla. Ma con un po’ di testardaggine e vivendo in un ambiente positivo grazie alle amicizie strette in aula, tutto è stato possibile!
Lo studio viene sempre premiato e gli obiettivi raggiunti danno una grande soddisfazione che ti spinge a fare sempre meglio.

Al tempo della mia scelta l’informatica non era una passione, ma solo una curiosità..Dico questo per non farvi scoraggiare dalle persone che affermano continuamente che se non si ha passione per una cosa, allora non si è in grado di farla bene. Beh, non è affatto vero! Chi è mosso dalla passione avrà un lavoro più facile, ma questa è in grado di nascere pian piano durante il percorso di studio, e l’informatica è una materia a cui difficilmente non ci si appassiona.

Ora che sono quasi alla fine del mio percorso triennale, non mi pento affatto della scelta che ho fatto; è un percorso difficile, che molte volte ti farà mettere in dubbio tutto quanto, ma che consiglierei a tutte quelle persone che hanno curiosità di comprendere le cose che ci circondano e che usiamo quotidianamente, le stesse cose che grazie all’informatica continueranno ad evolvere e quindi a soddisfare il nostro bisogno di conoscenza del mondo tecnologico.