Anna

Sono Anna e sono un medico di base a Bari.

Da qualche anno il computer è diventato uno strumento indispensabile per noi medici proprio come lo stetoscopio.

Non è stata una trasformazione facile ma oggi l'apprezzo molto.

Infatti per legge tutto l'archivio dei nostri pazienti è stato digitalizzato. E questa è una cosa molto comoda perchè con un click possiamo richiamare la cartella clinica del paziente in cui troviamo tutte le patologie pregresse, le analisi effettuate con i loro risultati ed eventuali esenzioni.

Attraverso questi programmi che si collegano al SIST (Sistema Informativo Sanitario Territoriale) da qualche tempo possiamo inviare i certificati per malattia direttamente all'INPS eliminando il formato cartaceo ed il passaggio attraverso il datore di lavoro.

Inoltre hanno una funzionalità di esportazione che ci permette di estrarre velocemente dei dati da mandare al ministero per partecipare a progetti di ricerca e monitoraggio della popolazione riguardo particolari patologie come il diabete e l'ipertensione.

Anche le ricette sono tutte scritte e stampate tramite computer ed archiviate nella cartella del paziente.

Già in alcune province si sta sperimentando la ricetta elettronica che permetterà di eliminare il cartaceo anche per la ricetta; la ricetta verrà salvata in un archivio regionale e quando il paziente si recherà in una qualsiasi farmacia questa si collegherà al database e ritroverà la prescrizione.

Il prossimo passo sarà quello di archiviare anche i dati dei pazienti in un archivio centralizzato. In questo modo se una persona viene ricoverata in un qualsiasi ospedale si potranno immediatamente richiamare tutti i suoi dati, con le malattie avute e gli esami clinici effettuati in passato.